Convenzione con l’università La Sapienza

pubblicato in: Novità | 0

È in via di definizione una convenzione tra l’associazione Artemisia Annua Onlus e il Centro MeMaS del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università Sapienza di Roma. Grazie a tale accordo, i membri della Associazione potranno usufruire, presso i locali dello Studio Colaiaco​, della consulenza medica e oncologica che sarà assicurata dal Prof. Mariano Bizzarri e dai membri del suo staff, partecipanti al Systems Biology Group della Sapienza (http://www.sbglab.org/sbglab/).
Il gruppo di ricerca del prof. Bizzarri si occupa principalmente di studiare le terapie integrate, quelle in cui alle terapie convenzionali (chemio, radio e ormono-terapie) vengono associati composti farmacologici di origine naturale di provata efficacia nell’amplificare la risposta terapeutica e/o nel ridurre gli effetti collaterali da farmaci.
Il costo della consulenza sarà principalmente devoluto al centro universitario per sostenere le spese di collaborazione e quelle derivanti dall’avvio di specifiche ricerche sugli effetti anti-tumorali esplicati dall’Artemisia annua e dei suoi derivati.
Sarà altresì possibile interagire con il prof. Bizzarri per via Telematica – grazie al supporto offerto dal progetto di Telemedicina Satellitare KOSMOMED (http://www.kosmomed.it/progetto/) accedendo via computer, in orari in corso di definizione.
Eventuali domande e/o richieste di consulenza possono essere inviate a: irenecolaiaco@gmail.com oppure contattando il numero telefonico 3336952136

Mariano Bizzarri è professore aggregato di Patologia Clinica presso l’Università Sapienza di Roma. Afferisce al Dipartimento di Medicina Sperimentale e al centro MeMaS. Laurea in Medicina e Chirurgia (110/110 e lode), dottorato (PhD) in Chirurgia e Oncologia Sperimentale (2001), è altresì docente presso la Scuola di Specializzazione in Oncologia e presso il Dottorato in Morfogenesi e Ingegneria Tissutale de la Sapienza. È visiting professor presso la King Saud University (Arabia Saudita), corresponding fellow della TOFT University (Boston, USA). È stato membro del Consiglio Scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana dal 2005, diventandone Presidente nel 2010 fino al 2014. Fondatore e membro del Direttivo della Italian Society for Space Biomedicine and Biotechnology (ISSBB) (2006 – oggi), di cui è stato anche Segretario Generale (2006-2011). Coordinatore scientifico del progetto internazionale ESA- Kosmomed (2010-oggi), Applicazioni Tecnologiche per Telemedicina. È Coordinatore del Systems Biology Group Lab che raggruppa ricercatori italiani ed internazionali (www.sbglab.org).

È direttore della rivista internazionale Organisms.

Il suo laboratorio di ricerca è principalmente coinvolto nello studio dei processi che portano alla reversione del fenotipo tumorale e alla attivazione dei programmi di auto-distruzione (apoptosi) della cellula tumorale. Tale impegno ha permesso di evidenziare come numerose molecole naturali (Inositolo, Melatonina, Estratti di semi di Uva) o proteine estratte dalle cellule staminali di pesce (Zebrafish) possano essere utilizzate nell’ambito dei programmi di terapia oncologica integrata. Questo approccio permette di amplificare la risposta terapeutica ai trattamenti convenzionali e al tempo stesso consente di ridurre significativamente l’impatto degli effetti collaterali.